TOV: la guida alla scelta del tono di voce adatto a te

da | Giu 4, 2024 | Digital Marketing

In un mondo dove le persone vogliono apparire come brand, esistono realtà che vorrebbero apparire in modo decisamente più umano. 

Qual è l’elemento di incontro tra questi due poli così distanti eppure così vicini? Il TOV (tone of voice).

Per una persona si tratta semplicemente del modo di porsi, di interagire con gli altri. È una cosa che si impara naturalmente, giorno dopo giorno.

Per i brand non è la stessa cosa. La personalità va costruita, non è innata. 

L’individuazione del proprio TOV è un passaggio fondamentale nel percorso di creazione del proprio brand. È un obiettivo da raggiungere come parte di un più ampio progetto comunicativo.

Il modo con cui un brand comunica non solo può fare la differenza tra il suo successo o il suo fallimento, ma gli permette di distinguersi dalla massa, di avere una personalità unica ma in linea con i valori aziendali.

Ora non ti resta che continuare a leggere e scoprire tutto sul TOV adatto a te!

Cos’è il TOV (Tone of voice)?

scritta luminosa sul distinguersi

Se non sai da dove partire, fallo dalle basi! 

Il tone of voice (TOV) è la rappresentazione di come risuona la voce del tuo brand verso il tuo pubblico. È l’insieme di tutti quegli elementi semantici, linguistici, lessicali e stilistici con cui ti esprimi. 

L’utilizzo di un corretto TOV permette alla tua azienda di comunicare efficacemente i valori del tuo marchio al pubblico permettendoti di differenziarti dalla concorrenza.

Cosa comprende il giusto tone of voice? Semplicemente ogni formato di contenuto: dalle immagini ai video, dalle landing pages alle newsletter fino a raggiungere gli articoli di blog, i post sui social media e molto altro!

Come puoi vedere è un elemento cardine della strategia aziendale. Senza adottare quello corretto non potrai raggiungere il tuo pubblico.

Prima di analizzare degli esempi concreti è necessario spiegare i componenti del TOV e l’importanza di adattarlo al proprio pubblico target e agli obiettivi di comunicazione. 

Scaldiamo i motori?

Quali sono i componenti del TOV?

Definire e mantenere un TOV coerente aiuta a costruire una forte identità di brand, facilitando il riconoscimento e la fiducia tra il pubblico target.

Perciò, quale stile dovrà avere il tuo linguaggio? Ecco alcuni esempi:

  • Formale o Informale: un linguaggio formale trasmette professionalità e autorità, mentre uno informale può apparire più amichevole e accessibile.
  • Tecnico o Semplice: un linguaggio tecnico può essere appropriato per un pubblico esperto, mentre uno semplice è ideale per una comunicazione più ampia.

È importante dare al proprio TOV la giusta personalità. In quale modo?

  • Emotivo o Razionale: un TOV emotivo evoca sentimenti e connessioni personali, mentre uno razionale si concentra maggiormente su dati e logica.
  • Serio o Giocoso: un tono serio trasmette gravità e importanza, mentre uno giocoso può rendere il brand più simpatico e memorabile.

Non deve mancare il corretto approccio comunicativo:

  • Proattivo o Reattivo: un approccio proattivo prevede l’anticipazione dei bisogni del pubblico, mentre uno reattivo risponde direttamente alle loro interazioni e feedback.
  • Diretto o Indiretto: un approccio diretto va dritto al punto (chiaro e immediato), mentre uno indiretto può essere usato per comunicazioni più diplomatiche e sfumate.

Come trovare il TOV giusto per il tuo brand?

TOV: scritta led luminosa in inglese

Trovare il TOV del proprio brand non è un’operazione da prendere alla leggera. È un processo che richiede ricerca, analisi e strategia, poiché modificare il TOV in corso d’opera può essere difficile. 

Ci sono i passaggi fondamentali da seguire per definire il tone of voice adatto al tuo brand e sono felice di poterli mostrare proprio a te. Vediamoli uno per uno, insieme.

Individua il tuo target

Innanzitutto dovrai comprendere a chi stai parlando. Ti starai chiedendo come farlo, vero? 

Analizza il tuo mercato di riferimento e crea delle buyer personas che ti aiutino a identificare chi sono i tuoi clienti e che tipo di comunicazione si aspettano dal tuo brand. 

La conoscenza approfondita del tuo pubblico è essenziale per scegliere un tono di voce che sia efficace e appropriato.

Questo include sia caratteristiche demografiche (età, genere, localizzazione geografica, livello di istruzione, ecc.) che psicografiche (personalità, valori, interessi, stili di vita).

Utilizza uno stile comunicativo opportuno

Hai capito chi è il tuo target di riferimento? Benissimo, hai già fatto un passo importante nell’identificazione del tuo TOV. Ora devi affinare lo stile comunicativo del tuo brand. 

Questo significa decidere quale tono adottare, ma non solo! Dovrai anche definire ogni aspetto del linguaggio che userai, in base al prodotto o servizio offerto. 

Ogni parola e ogni frase deve essere ponderata per comunicare in maniera coerente con l’immagine del tuo brand.

Non essere uguale ai tuoi competitors

La tua brand identity deve emergere in modo chiaro e netto, permettendoti di distinguerti dalla concorrenza. 

Essere autentici e trasparenti nei valori che devi comunicare con il copywriting, ti aiuterà a creare un tone of voice distintivo e credibile. 

Dovrai trovare nella tua voce quella peculiarità che riflette la personalità del tuo brand. Copiare dagli altri, certamente non ti aiuterà!

Lo dico sempre: “Rendi unica la tua unicità!

Hai delle regole (tue)? Seguile!

Ora che hai definito il tuo tone of voice, è cruciale che tu sia costante e coerente mantenendolo su tutti i canali e in ogni aspetto della comunicazione aziendale. 

Non sottovalutare, però, gli aspetti di cui ti sto per parlare: sii aperto al feedback dei tuoi clienti e monitora costantemente come viene percepito il tuo brand. Questi elementi ti saranno di grande aiuto per poter affinare ulteriormente il tuo TOV ogni volta che sarà necessario.

Un manuale di stile per il tuo TOV

L’ultimo step è quello di creare una vera e propria guida che includa esempi pratici su come usare (e come non usare) il tone of voice del brand. 

Chiunque sarà coinvolto nella creazione di contenuti (se fa parte del tuo team, ovviamente) avrà a disposizione uno strumento fondamentale che potrà leggere in qualsiasi momento. In questo modo, ogni messaggio sarà allineato con l’identità aziendale.

Segui questi passaggi e potrai definire un tone of voice che non solo rispecchi i valori e l’identità del tuo brand, ma che sia anche capace di parlare direttamente al cuore del tuo pubblico, in modo da creare una relazione duratura e di fiducia.

Ti va di vedere alcuni esempi di tone of voice?

Esempi di Brand con TOV efficaci

Finora abbiamo parlato di teoria ma nulla è più chiaro di avere davanti agli occhi esempi pratici e concreti. Perciò, voglio portarti cinque brand che hanno saputo distinguersi grazie a un tone of voice davvero unico e efficace. 

Ognuno di questi marchi ha capito l’importanza di comunicare in maniera unica, riuscendo a trasmettere i propri valori e a stabilire un legame emotivo con il pubblico.

Nike:

Nike utilizza un TOV ispirazionale e motivazionale, incoraggiando il pubblico a superare i propri limiti. Le frasi come “Just Do It” sono emblematiche del loro approccio energico e positivo. 

Osserva questo video e dimmi se non ti trasmette queste emozioni!

Apple:

Apple adotta un TOV minimalista e sofisticato, riflettendo l’eleganza e la semplicità dei suoi prodotti. La comunicazione è chiara, diretta e focalizzata sulla qualità e l’innovazione. Il loro famoso slogan “Think Different” incarna perfettamente questo approccio, incoraggiando i consumatori a vedere Apple come sinonimo di creatività e originalità.

Cosa ne pensi osservando questo video?

Coca-Cola:

Coca-Cola utilizza un TOV amichevole e inclusivo, promuovendo la felicità e la convivialità. Questo approccio ha aiutato il brand a diventare sinonimo di momenti felici e di condivisione. Quale miglior scelta se non il “Balletto”?

Ti strapperà un sorriso e magari ti verrà voglia di condividere una Coca-Cola fresca con qualcuno!

Dove:

Dove si distingue per il suo TOV empatico e ispiratore, particolarmente evidente nella campagna “Real Beauty”. Invece di concentrarsi sull’aspetto estetico, Dove sceglie di celebrare la bellezza autentica e la fiducia in sé stessi, un messaggio che risuona profondamente con il suo pubblico target.

Entrerà in empatia con te e potrà esserti di grande ispirazione, dai un’occhiata!

Airbnb:

Airbnb utilizza un TOV accogliente e comunitario per connettersi con i suoi utenti. Il loro messaggio “Belong Anywhere” trasmette un senso di appartenenza e avventura. Con storie di host e viaggiatori, Airbnb enfatizza l’esperienza personale e l’autenticità del viaggiare e mira a creare un mondo in cui ogni persona può appartenere a ogni luogo.

Accogli l’autenticità di ogni individuo e fammi sapere cosa ti trasmette!

Ogni esempio mostra come un TOV ben definito possa elevare un brand al di sopra della concorrenza. 

Attraverso una connessione emotiva e un uso consapevole del linguaggio, i marchi rafforzano l’identità aziendale e raccontano storie che risuonano profondamente con il pubblico.

Quali sono le conseguenze dell’utilizzo di un TOV non corretto?

Disconnessione dal Pubblico

Un TOV che non rispecchia il pubblico target può portare a una mancanza di identificazione e interesse. Ad esempio, un linguaggio troppo tecnico utilizzato per un pubblico generale potrebbe risultare alienante.

Confusione del Brand

L’incoerenza nel TOV può creare confusione su ciò che il brand rappresenta. Se un brand cambia continuamente il proprio tono di voce, il pubblico potrebbe non riuscire a identificarlo chiaramente, danneggiando la fiducia e la lealtà.

Perdita di opportunità di Engagement

Un TOV inappropriato può ridurre l’efficacia delle campagne di marketing e comunicazione, portando a una minore interazione e coinvolgimento del pubblico.

Scegli il TOV giusto per creare una Brand Identity forte e coerente, che risuona con il tuo pubblico e raggiunge gli obiettivi di comunicazione che desideri.

Integrazione del TOV nelle strategie di comunicazione

Una volta definito il tone of voice, è essenziale integrarlo in tutte le strategie di comunicazione per garantire coerenza e autenticità. Ecco come potrai farlo nei vari canali:

Social Media

Utilizza il TOV per creare post che rispecchiano la personalità del tuo brand. Ad esempio, se il TOV è informale e giocoso, usa le emoji, le GIF e un linguaggio colloquiale. Interagisci con i commenti e rispondi ai messaggi mantenendo lo stesso tono per costruire una connessione autentica con il pubblico.

Blog

I post del blog devono riflettere il TOV per mantenere coerenza con gli altri canali. Se il TOV è professionale e informativo, utilizza un linguaggio chiaro e preciso. Includi aneddoti o storie che rispecchiano i valori del brand per rendere i contenuti più coinvolgenti.

Email Marketing

Le email rappresentano un’opportunità unica per parlare direttamente con il pubblico. Adatta il TOV al tipo di email: per una newsletter informativa, mantieni un tono professionale; per un’email promozionale, usa un tono più entusiasta e persuasivo.

Sito Web

Il sito web è il punto di riferimento per il TOV del brand. Dalle descrizioni dei prodotti alle pagine “Chi Siamo”, ogni parola deve riflettere il TOV. Assicurati che i messaggi chiave siano coerenti e rappresentino l’identità del brand.

Un esempio di brand che è stato in grado di integrare perfettamente il TOV nella propria strategia di comunicazione è Buffer.

Si tratta di un’azienda di software per la gestione dei social media che utilizza un TOV trasparente e onesto. La loro comunicazione è aperta e tratta sia i successi sia i fallimenti, rafforzando la fiducia e la lealtà dei clienti. Questa trasparenza è visibile nei loro post del blog, sui social media e nelle comunicazioni email.

Implementare il TOV in modo coerente e strategico su tutte le piattaforme di comunicazione aiuta a costruire un brand forte e riconoscibile, che risuona con il pubblico e lo fidelizza.

Monitorare l’efficacia del TOV

Dopo aver creato l’intera strategia e aver iniziato a lavorarci su, cosa è importante fare? Monitorare! Analizza l’efficacia del tone of voice nel tempo e impara a raccogliere i feedback e controllare i risultati della comunicazione.

Come farlo? 

Puoi utilizzare strumenti di analisi come Google Analytics, sondaggi e insights degli account social per valutare l’impatto del tone of voice sul coinvolgimento e sulla percezione del pubblico. Basandoti su questi dati potrai scegliere se apportare modifiche e aggiustamenti per renderlo ancora più efficace e allineato alle esigenze del pubblico e agli obiettivi del brand.

Come avrai capito quindi, imparare come definire il tone of voice è un processo cruciale per costruire un’identità di brand forte e distintiva. Perché ti consente di instaurare un legame di fiducia con il pubblico, migliorare la percezione del tuo marchio e raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato/a. 

Come ottimizzare e adattare il TOV?

Effettua una revisione periodica attraverso audit regolari dei contenuti per assicurarti un TOV coerente e aggiornato. Confrontalo con quello dei tuoi competitors per identificare aree di miglioramento e nuove opportunità.

Non dimenticarti di seguire le tendenze del settore, per mantenere fresco e rilevante il tuo tone of voice. Diversifica il tuo pubblico per meglio rispondere alle esigenze specifiche di ogni segmento e sperimenta! Divertiti con gli A/B test per misurare l’efficacia delle modifiche, potrebbero sorprenderti i risultati che otterrai!


Implementando queste strategie, è possibile mantenere un TOV efficace che evolve insieme al brand e alle esigenze del mercato, assicurando una comunicazione sempre allineata con i valori aziendali e le aspettative del pubblico.

Non ci resta che concludere con…una piccola domanda!

Come pensi potrà cambiare la decisione su quale tone of voice scegliere per il tuo brand?

Ragionaci su, è davvero importante!

Samuele Mora

Ciao, sono Samuele e come Copywriter unisco le mie abilità SEO e Direct-response per creare contenuti coinvolgenti che si connettono emotivamente con il tuo pubblico, generando l'aumento di visibilità e di vendite. La mia passione verso la scrittura e la mia empatia si riflettono nel trasformare ogni parola in un'esperienza memorabile, divertente e coinvolgente. Il mio motto? "Impossible is nothing". Parti con me in questo viaggio nel Copy! Conosciamoci!

Post correlati