Colori e Marketing: come riescono a influenzarci?

da | Giu 18, 2024 | Digital Marketing

Per rispondere a questa domanda prova a immaginarti davanti a uno scaffale al supermercato: devi scegliere tra la vastità di frullati di frutta che hai davanti. I tuoi occhi si posizionano in tre secondi su uno tra i tanti. Perché? Proprio perché colori e marketing sanno quale combinazione ci attrae di più.

Ci sono vari fattori che ti portano a scegliere un prodotto invece di un altro, e tutti sono legati alla combo colori e marketing. O meglio, a come il marketing sfrutta la nostra percezione visiva dei colori.

Come il marketing sfrutta la nostra percezione visiva?

La vista è il senso più studiato e analizzato di marketing, perché non tutto quello che ci passa davanti agli occhi attira la nostra attenzione. Il nostro sguardo si poggia su un prodotto per una forma particolare, un colore, una caratteristica che ci fa percepire ciò che guardiamo come migliore. Indipendentemente dal gusto e dalla qualità.

Si può capire che non vediamo il mondo come effettivamente è, ma lo percepiamo in funzione di sensazioni, emozioni e interpretazioni. E nello stesso modo percepiamo i colori!

Colori e marketing: come sfruttano la percezione visiva

Percezione dei colori

Il modo in cui percepiamo i colori ha un impatto importante sulle scelte che facciamo nella vita quotidiana. Ed è proprio per questo che colori e marketing si sono alleati!
Dalle confezioni degli alimenti, alle app che usiamo per la musica, alla fotografia di un film, i colori determinano ciò che compriamo, ciò su cui clicchiamo e anche ciò che proviamo. 

Dal momento in cui abbiamo iniziato a dare nomi ai colori per identificare, le varietà si sono moltiplicate anche in base a fattori sociali e culturali. Un esempio di fattore sociale è il “giallo” dello scuolabus. La sapete la storia?

Ve la racconto io!

scuolabus giallo

Nel 1939, dopo una votazione, il normale autobus che era consono portare i bambini a scuola diventò “giallo” come colore standard da adottare. Semplicemente perché il giallo è un colore impossibile da non vedere!

Uomini e Donne: vediamo diversamente i colori?

Spoiler: sì! 

Le donne sono più brave a differenziare i colori rispetto agli uomini. Tendono ad attribuire sfumature diverse agli stessi oggetti. Ad esempio, se metti un oggetto arancione davanti a un uomo, lo vedrà più rosso rispetto a come lo vedrà la donna. Allo stesso modo, l’erba sarà sempre più verde per le donne che per gli uomini, ai quali gli oggetti verdeggianti appaiono più tendenti al giallo.

Gli uomini non sono molto abili a distinguere blu, verde e giallo, ovvero le tonalità che sono al centro dello spettro cromatico. Al contrario, le femmine sono peggiori dei maschi in termini di sensibilità cromatica assoluta, però sono brave a cogliere le sottili differenze di sfumatura di un colore.

Quindi, riportando il discorso a come colori e marketing si aiutano a vicenda, bisogna tenere sempre a mente queste differenze di percezione di colori. Soprattutto se il tuo brand si rivolge a un target più maschile o femmine, e nel caso in cui sia universale trovare la giusta combinazione di colori capaci di attrarre.

Le emozioni sono alleate del marketing

Emozioni alleate di colori e marketing

Al centro del marketing ci sono le persone e le loro emozioni. Per sfruttarle a loro vantaggio e distinguersi dai concorrenti, i brand attivano dei meccanismi attraverso lo studio del significato dei colori. 

Vediamoli insieme…

Rosso 🔴

Il rosso aumenta l’appetito, il battito cardiaco, la forza muscolare e provoca una scarica di adrenalina. Questo colore è sinonimo anche di coraggio, di amore, e di sensualità.

Utilizzato molto nelle catene di fast food, nel design viene usato per catturare l’attenzione degli utenti.

Blu 🔵

Il colore blu è la tonalità più diffusa in tutto il mondo e non è un caso che un terzo delle immagini di branding mondiali siano blu! Questo perché può dare un senso di affidabilità e tranquillità agli utenti che navigano su un sito web o decidono di acquistare quel prodotto.

Verde 🟢

Oltre ad essere il colore della natura, il verde è anche considerato il colore del destino, della fortuna, del denaro e della speranza. È anche il colore dell’igiene e della freschezza, infatti è spesso usato per prodotti come dentifrici e caramelle.

Il verde, come il blu, è un colore calmante, tanto da essere usato per dipingere le pareti scolastiche, di uffici e le caserme.

Giallo 🟡

Il giallo è simbolo di gioia e buonumore. Aiuta le persone ad essere più ottimiste ed è per questo che gli integratori e i farmaci tonificanti molto spesso sono gialli. 

È un colore collegato anche ai cibi e alle bevande di conforto, che si vedono meglio in periodi di stress.

Viola 🟣

Colore associato al mondo luxury e alla potenza perché nell’antichità era un colore disponibile in piccole quantità, potendo permetterselo solo gli aristocratici. Infatti, è un colore che urla nobiltà e regalità.
Il viola può significare anche mistero e magia.

Arancione 🟠

Nel marketing e nel design è spesso utilizzato per rappresentare la giovinezza, l’audacia e il gioco. È un colore visto come sano, energizzante e capace di attirare l’attenzione del consumatore.

Bianco ⚪

Associato alla purezza, all’innocenza, alla perfezione e alla pulizia. Nelle pubblicità suggerisce semplicità nei prodotti high-tech ed è una fonte di ispirazione per nuove idee perché viene visto come un foglio bianco.

Nero ⚫

Il nero rappresenta eleganza, raffinatezza ed esperienza. Chiunque creda nel nero sa che è un colore presente in tutti i settori e non passa mai di moda.

Quali colori ci attraggono di più nel mondo digitale? 

I colori freddi!

Come faccio a dirlo? Ho analizzato alcuni post sui social media, guardando i like.

In particolare, ho trovato sei post di Jacquemus che mostrano una box con all’interno prodotti del brand, e l’unica differenza di ogni post è… il colore!

Marketing  e colori nel mondo digital: esempio Jacquemus post

Ogni post ha un colore predominante e quello che si nota è una netta preferenza per i colori freddi (a sinistra) a cui gli utenti hanno messo più “doppi click”. Soprattutto ai colori fucsia e blu!

Bello come un semplice colore possa provocare emozioni da attirare così tanto a scegliere un prodotto al posto di un altro, no?

Chiara Guglielmucci

Sono una Social Media Manager & Content Creator con la passione per la scrittura. A volte mi definisco “Osservatrice digitale”. Perché? Osservo, prendo ispirazione dagli altri, e poi ne faccio una cosa mia. Amo raccontare divertendo, far vedere il mondo con i miei occhi. Conosciamoci!

Post correlati