Studia la SEO per una strategia YouTube che spacca!

da | Feb 27, 2024 | SEO per YouTube

Ebbene sì, dal titolo l’avrai già capito: non puoi sperare di avere una strategia YouTube che funziona davvero senza studiare la SEO. Probabilmente lo saprai già, ma YouTube è a tutti gli effetti un motore di ricerca (anche se per il solo formato video) ed è di proprietà Google. Come ogni motore di ricerca che si rispetti, ha bisogno della SEO, ovvero dell’ottimizzazione per i motori di ricerca, per funzionare davvero bene. Come SEO specialist, voglio affrontare proprio questo argomento con te in questo articolo, mostrandoti anche i risultati che sto iniziando a portare a casa dal mio canale che è attivo in modo costante solo da tre mesi circa. Continua a leggere per scoprire come creare una strategia YouTube davvero potente!

Ma cos’è la SEO?

articolo seo quanto costa

Se hai aperto questo articolo solo per comprendere come poter creare la tua strategia vincente per YouTube, probabilmente dobbiamo fare un ripassino su cos’è la SEO. Sbaglio? Come ti dicevo prima, SEO è un acronimo che sta per “ottimizzazione per i motori di ricerca”. Detto così, però, non sembra essere chiaro, proviamo a farla più semplice. Il termine SEO racchiude tutte quelle tecniche e quegli adempimenti volti a rendere più facile il compito dei motori di ricerca che è quello di dare risposte pertinenti e veloci alle domande degli utenti. Ora dovrebbe essere molto più semplice comprendere la motivazione per cui serve anche su YouTube: se non ci fosse, i risultati di ricerca non sarebbero così pertinenti, né tantomeno arriverebbero così in fretta! Ottimizzare il tuo contenuto, quindi, significa anche avere più probabilità di posizionarti bene. L’algoritmo, infatti, ti favorirà se avrai fatto lo sforzo di renderlo “a regola SEO”.

Che cosa ho fatto sul mio canale

statistiche canale youtube

Sono costante con le pubblicazioni sul mio canale relativamente da poco tempo, ovvero da inizio dicembre 2023 (3 mesi ormai dalla scrittura di questo articolo). I motori di ricerca lavorano con calma, ma sanno dare grandi soddisfazioni sul lungo periodo. Come puoi vedere dai dati presenti qui sopra, circa il 70% del traffico che arriva ai miei contenuti parte o da una ricerca o dalla sezione esplora. Il mio è un canale piccolo (attualmente conta 176 iscritti) e, proprio per questo, non viene mostrato tanto quanto altri canali. Tuttavia, è riuscito a portare a casa un buonissimo 70% di traffico proprio dalla ricerca e dalla sezione esplora. Posso dedurre, quindi, che non faccia così schifo. Qui di seguito voglio svelarti alcuni punti fondamentali della strategia YouTube che ho creato e che sto seguendo tutt’ora. 

Pubblicazione costante

Me l’hai già sentita nominare in questo articolo, ma sì, la costanza sarà sempre la tua migliore consigliera per portare avanti una strategia YouTube in modo davvero efficace. Io, per esempio, ho deciso di pubblicare ogni giovedì alle 12:30 sul mio canale. Ovviamente preparo i video e poi li programmo, in modo da non tardare mai con il mio appuntamento. Non sempre è facile: mi sono trovata più volte a registrare e a montare i video il giovedì mattina, ma non è impossibile con un po’ di sana organizzazione. La cosa più saggia da fare sarebbe quella di registrare già un paio di video prima di iniziare a pubblicare, così da avere un margine ampio per creare i contenuti senza sentire l’effetto “acqua alla gola”. 

Ricerca parole chiave con VidIQ e altri strumenti SEO

Ebbene sì, anche per YouTube è necessaria la ricerca parole chiave che io, personalmente, faccio con VidIQ, tool specializzato in questo. Non dimentico mai, però, di controllarle con altri strumenti SEO come Semrush (mio fedele compagno) per avere un altro riscontro. 

A breve farò uscire un video su questo tema nel mio canale, per cui… stay tuned!

Scrittura di titolo e tag ottimizzati

Una volta trovata la parola chiave su cui si vuole puntare, andiamo a inserirla all’interno del titolo del video, nei tag e, possibilmente, anche nella descrizione. Questi tre punti strategici ti aiuteranno tantissimo a far capire a YouTube dove vuoi puntare e per quale parola vorresti posizionarti. Purtroppo non avrai mai la certezza che lui faccia ciò che vuoi tu, ma questo è sicuramente un buon punto di partenza per farsi “benvolere”. 

Copertine accattivanti

Questo non è prettamente un fattore SEO, anzi, ma è di grandissimo aiuto per portare a casa ottimi risultati. Una copertina accattivante, infatti, attirerà il pubblico all’interno del contenuto dando un ottimo segnale a YouTube. Se qualcuno visita il video vuol dire che tratta un argomento interessante e, quindi, verrà spinto sempre di più dall’algoritmo. 

Caso studio: la mia strategia YouTube sul digital detox

È brutalmente vero: i miei video sul digital detox vengono visti molto di più rispetto a quelli sulla SEO. La motivazione è semplice: la SEO è un argomento di nicchia e, proprio per questo motivo, non è qualcosa che tutti cercano. Inoltre, in Italia non è ancora ben conosciuta e, proprio per questo, i miei video su questa tematica funzionano molto meno bene. In particolare, ti voglio portare come caso studio il mio video dove parlo del mio ultimo acquisto in materia di telefoni: il Nokia 6300 4G.

risultati strategia seo per youtube

Ho fatto un video dedicato che mi ha già portato 11 iscritti al canale nel giro di due settimane e che ha registrato già più di 700 visualizzazioni (che proprio in questi giorni stanno crescendo a vista d’occhio). La percentuale delle persone che hanno trovato il mio video tramite ricerca o tramite la sezione esplora è strabiliante: ben l’83%. Questo è il video in questione.

Che strategia YouTube ho usato?

Ho fuso insieme i quattro punti di cui ti ho parlato prima: costanza di pubblicazione, parole chiave efficaci, inserimento di quest’ultime nei punti giusti e copertina accattivante. L’ingrediente segreto, in questo caso, è stato il trend del digital detox e del ritorno al passato con telefoni poco smart. YouTube, ancor più di Google, funziona tantissimo sui trend

strategia seo per youtube

E tu? Non sai da dove partire con la tua strategia YouTube?

Scopri come posso aiutarti! 

Sofia Zandarin

SEO specialist e SEO copywriter dal tenebroso 2020. Porto empatia, sensibilità ed emozioni nei freddi algoritmi dei motori di ricerca. Prima conosciuta come "La Copy Esaurita", ora ho "messo la testa apposto" e ho dato vita al progetto SEO Popping che ogni giorno mi regala gioie e tanta soddisfazione.

Post correlati